Termini e policy

Informativa sul collocamento dei contratti a distanza.

Articoli 69 e successivi del Regolamento IVASS 40/2018; articoli 67-quater e successivi del Decreto Legislativo 206/2005, noto come "Codice del Consumo".

Premessa

Questo documento fornisce informazioni supplementari alle note precontrattuali e contrattuali relative ai dati e agli obblighi dell’intermediario, nonché al prodotto assicurativo offerto, valide per le attività di promozione e collocamento condotte esclusivamente attraverso metodi di comunicazione a distanza.

Il presente documento contiene informazioni integrative rispetto alle informative precontrattuali e contrattuali sui dati e gli obblighi dell’intermediario e sul prodotto assicurativo proposto, applicabili ai casi di promozione e collocamento svolti interamente mediante tecniche di comunicazione a distanza. 

La “tecnica di comunicazione a distanza” comprende ogni mezzo di contatto con i clienti che permette la stipula di contratti assicurativi senza la necessità della presenza contemporanea del distributore e del cliente (art. 2, comma 1, lett. vv, Reg. IVASS 40/2018).

Le normative principali di riferimento sono il D.lgs. 209/2005, noto come “Codice delle assicurazioni private” o “CAP”, in particolare gli articoli 120-quater e 121, il Regolamento IVASS 40/2018, soprattutto gli articoli 69-83, e il D.lgs. 206/2005, denominato “Codice del consumo”, con enfasi sugli articoli 67-quater e successivi.

 

Trasmissione della documentazione

È diritto del contraente scegliere la modalità con cui ricevere la documentazione precontrattuale e contrattuale (forma cartacea o altro supporto durevole, es. messaggio di posta elettronica; artt. 61 e 73 Reg. IVASS 40/2018 e 120-quater CAP). La scelta effettuata a tal fine può essere modificata in ogni momento. 

L’eventuale modifica vale per le comunicazioni successive. Ai fini della trasmissione della documentazione in formato elettronico è richiesto che il cliente fornisca un indirizzo di posta elettronica. Ai sensi dell’art. 61, Reg. IVASS 40/2018, il distributore conserva traccia della scelta, dell’indirizzo e-mail fornito e delle eventuali variazioni comunicate dal cliente.

Ai sensi dell’art. 73, comma 1, lett. b) del Reg. IVASS 40/2018 si informa che al contraente potrebbe essere richiesta la ritrasmissione della polizza da questi sottoscritta, anche attraverso un qualsiasi mezzo informatico o telematico.

Nel caso in cui sia scelta la modalità elettronica di invio della documentazione precontrattuale e contrattuale,  il cliente ha diritto, su richiesta, di riceverne gratuitamente copia cartacea.

Salvo che formata come documento informatico, entro cinque giorni dalla conclusione del contratto, la  polizza è trasmessa al contraente. Nel caso di stipulazione di contratti di assicurazione obbligatoria della  responsabilità civile derivante dalla circolazione dei veicoli a motore, la trasmissione del certificato di  assicurazione avviene in forma cartacea tramite posta o, ove il cliente abbia scelto tale mezzo, anche tramite posta elettronica, nei termini di cui all’articolo 11 del Regolamento ISVAP n. 13 del 6 febbraio 2008. La trasmissione della carta verde avviene su supporto cartaceo.

 

Informazioni ai sensi degli artt. 67-quater e seguenti del D.lgs. 206/2005 (“Codice del consumo”). Diritto di recesso.

Le informazioni riguardanti il fornitore, l’intermediario, il servizio assicurativo, il contratto e il diritto di ricorso (come previsto dagli articoli 67-quater fino a 67-decies del Codice del consumo) sono incluse nei documenti precontrattuali e contrattuali forniti conformemente all’articolo 56 del Regolamento IVASS 40/2018, che comprende le informative del Regolamento IVASS 40/2018, allegati 3, 4, 4bis, 4-ter e il set informativo della polizza.

Per la trasmissione delle informazioni precontrattuali e contrattuali, così come per tutte le comunicazioni successive rivolte al cliente durante il periodo contrattuale, si utilizza la lingua italiana. Restano valide le normative di leggi speciali relative alle minoranze linguistiche.

Le modalità di pagamento e il prezzo totale del servizio, inclusi tutti gli oneri, devono essere comunicati al contraente prima della sottoscrizione della polizza o, se previsto, al momento della proposta.

Diritto di recesso: conformemente agli articoli 67-septies, lettere a) e d), e 67-duodecies del Codice del consumo, si comunica al cliente che è possibile recedere dal contratto stipulato a distanza senza penalità e senza necessità di fornire motivazioni, entro un periodo di quattordici giorni (o trenta giorni per contratti di assicurazione sulla vita o operazioni riguardanti piani pensionistici individuali). Questo periodo inizia dalla data di stipula del contratto o dalla data di comunicazione della stipula del contratto di assicurazione sulla vita, se questa è successiva, o dal momento in cui il cliente riceve le informazioni precontrattuali e contrattuali, se queste sono fornite dopo le date sopra menzionate.

Il cliente ha il diritto di recedere dal contratto, esprimendo chiaramente questa volontà mediante l’invio di una lettera raccomandata con ricevuta di ritorno all’indirizzo del distributore o della compagnia assicurativa con cui è stato stipulato il contratto. Il contratto da cui si desidera recedere deve essere chiaramente identificato o identificabile nella comunicazione di recesso.

Nell’eventualità di esercizio del diritto di recesso, l’impresa di assicurazione tratterrà la parte di premio corrispondente al periodo di effettiva copertura. Il cliente potrebbe anche dover pagare per altri servizi che sono stati effettivamente forniti dal fornitore in accordo con il contratto.

Qualora il cliente non eserciti il diritto di recesso, resta vincolato alle condizioni del contratto stipulato, incluse la durata e le eventuali clausole di recesso o terminazione previste.

 

Ultimo aggiornamento: Giugno 2024

Vuoi metterti in contatto con noi? Scopri la sezione dedicata